Finanziamenti fino a 30mila euro

Chi può fare richiesta?

Piccole e medie imprese, persone fisiche esercenti attività di impresa, lavoratori autonomi e professionisti la cui attività di impresa sia stata danneggiata dall’emergenza Covid-19.

Quali sono i requisiti per presentare la richiesta?

  • Cliente ha subito danni a causa di Covid-19 (Autodichiarazione);
  • Cliente in Bonis;
  • Posizioni deteriorate: solo se tale classificazione non è precedente al 31/01/2020;
  • Aziende in concordato/ristrutturazione successiva al 31/12/2019: solo se alla data di entrata in vigore del decreto le loro esposizioni non sono più classificate come deteriorate e non presentino importi in arretrato successivi all’applicazione delle misure di concessione della Banca;
  • Con le somme erogate non si possono estinguere/ridurre altri finanziamenti;
  • La richiesta di finanziamento – unitamente alle eventuali ulteriori richieste indirizzate anche ad altri intermediari – non può superare il limite di 30mila euro.

Cosa prevede il finanziamento?

  • Finanziamento chirografario con garanzia diretta MCC (100%);
  • Importo: non superiore al 25% dell’ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario come risultante dall’ultimo bilancio depositato. Massimo 30mila euro;
  • Inizio rimborso capitale: non prima di 24 mesi dall’erogazione;
  • Durata: massimo 120 mesi.

Quanto costa?

  • Per la stipula del prestito rateale non sono previsti costi aggiuntivi;
  • Commissione di istruttoria: nessuna;
  • Spese rata: nessuna;
  • Penale per estinzione anticipata: nessuna;
  • Costo della garanzia: gratuito;
  • Ulteriori spese e commissioni: standard come da foglio informativo Altri Finanziamenti reperibile nella sezione Trasparenza.

Documentazione e moduli di richiesta:

  • Copia di un documento di riconoscimento del sottoscrittore in corso di validità;
  • uno dei seguenti documenti, come indicato al punto 15 dell’Allegato 4-bis (scheda 1):

– ultimo bilancio depositato, oppure
– ultima dichiarazione fiscale presentata, oppure
– (solo per i soggetti costituiti dopo il 1° gennaio 2019) autocertificazione ai sensi
dell’art. 47 del DPR 28 dicembre 2000 n. 445 o altra idonea documentazione;

 

Per ulteriori chiarimenti rivolgersi via telefono o mail al proprio gestore (vedasi sezione “Contatti – Gestori Clienti” presente sul sito della Banca).

Per chi ha già richiesto un finanziamento da 25mila euro

Per te che hai già richiesto in questi mesi un finanziamento fino a 25.000 euro con durata massima di 72 mesi, la Legge n. 40 del 5 giugno 2020, riserva due opportunità che potrai utilizzare separatamente congiuntamente in base alle tue esigenze.

 

  • Caso A – Estensione della durata del finanziamento (se hai già beneficiato di un primo finanziamento e ti serve più tempo).Puoi richiedere di estendere la durata fino a 120 mesi del tuo precedente finanziamento fino a 25.000 euro, utilizzando la seguente richiesta di modifica contrattuale inoltrandola via PEC al seguente indirizzo PEC crediti@cert.farbanca.it. 

 

  • Caso B – Richiedi un finanziamento aggiuntivo (se hai già beneficiato di un primo finanziamento e ti serve più liquidità)Puoi richiedere un nuovo finanziamento aggiuntivo e aumentare fino a 30.000 euro la tua iniziale richiesta, inviando tutti i documenti sotto elencati alla casella di posta certificata (PEC) crediti@cert.farbanca.it:
    • modulo per la richiesta di garanzia – Allegato 4 bis
    • modulo per la richiesta del finanziamento
    • copia del documento di riconoscimento in corso di validità dei firmatari

 

  • Caso C – Estendi la durata del finanziamento originario e richiedi un nuovo finanziamento aggiuntivo (se hai già beneficiato di un primo finanziamento e ti serve più liquidità e più tempo)In questo caso dovrai mandare due richieste separate seguendo separatamente i processi previsti per i casi A e B